mercoledì 24 agosto 2016    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
Text/HTML
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
cielo
Alessandro Pumo

DALLA SOGGETTIVITÀ DEL SINTOMO ALL’OGGETTIVITÀ DEL SEGNO

...Adesso il segno (oggettivo) governa la legge di ogni sapere sulla malattia ed è essa stessa a lasciarlo trasparire per uno sguardo medico che lo sa cogliere. Ed è nel senso di questo rovesciamento (tra segno e sintomo) che si verifica e si rappresenta uno dei paradossi fondamentali del nostro sapere: bisogna, in un unico movimento, accantonare la voce dei sintomi, espressione esistenziale dell’uomo malato, perché il corpo morto dell’anatomia patologica possa rivelare ogni verità attraverso i segni. Lo sguardo medico allora nel privilegio che fa della morte, si fa inumante del corpo vivente: solo l’immobilità cadaverica lascerà trasparire  verità e chiarezza per il sapere medico,  mentre i segni della vita confondono e disorientano...

continua

FOCUS ON
Text/HTML
Text/HTML

guarda il nostro blog

 

 

cancro; gli interessi in gioco


Attacchi di panico

L’attacco di panico è un’esperienza drammatica vissuta come un’ansia intollerabile ad insorgenza improvvisa accompagnata a importanti disturbi neurovegetativi. Può presentarsi come fenomeno isolato, raro o può costituirsi in episodi ricorrenti: ciò che configura un vero e proprio disturbo da attacchi di panico.

                                                                                                                                              continua

 

Intervista a C.G. Jung

Intervista a C.G. Jung 

…. Vede l’uomo non sopporta all’infinito il proprio annullamento prima o poi ci sarà una reazione e già la vedo iniziare. Se penso ai miei pazienti loro vogliono tutti trovare la loro esistenza e garantirla contro questa totale atomizzazione verso il nulla o verso l’assenza di senso.


guarda il video

 Il prof. Giulano Preparata, tra i più importanti fisici italiani, prematuramente scomparso, parla a Report sulla Ricerca Scientifica

- -" Senta ma se Einstein vivesse oggi cosa succederebbe?...

-         - " Prima di tutto Einstein che pubblico nel 1905 tre lavori fondamentali che innescarono tre rivoluzioni scientifiche… era stato sbattuto fuori dal Politecnico Federale di Zurigo e  lavorava come esaminatore dell’ Ufficio Federale Brevetti di Berna. Einstein mandò questi lavori e furono pubblicati perché il sistema era un sistema aperto. Ora, se Einstein vivesse oggi e dall’Ufficio Federale brevetti di Berna mandasse questi lavori a Physical review, a Nature, a Science, a Nuclear physics o qualsiasi altra rivista non verrebbe sicuramente pubblicato. Su questo io non ho il minimo dubbio. 
guarda il video

...Io crederei solo ad un dio che sapesse danzare. E quando vidi il mio diavolo, lo trovai serio, esatto, profondo e solenne. Era lo spirito della gravità, per lui precipitano tutte le cose: non si uccide con l'ira, ma con il sorriso. Su, uccidiamo lo spirito di gravità! Ora sono leggero, ora volo, ora mi vedo sotto di me, ora è un dio che si serve di me per danzare. Così parlò Zarathustra.
Friedrich Nietzsche

 

informazioni etiche





la crisi ... "marito omeopata , che disperazione!"

- "I pazienti qui sono per l'Omeopatia o per l'allopatia?"-

-"Tutti per l'Omeopatia, Madame"-

-"Ne ho le palle piene! - sono volgare?? - chi se ne frega!!!!-"

 

... e riferendosi al marito: -" prima quand'era Allopata visitava 60/70 pazienti al giorno, 10 mn. ciascuno e via! una bella ricettona piena zeppa di medicinali e paf! era fatta!... ora da omeopata visita 10 persone al giorno! e passa un'ora per ogni cliente! un'ora!! dieci persone anzichè 70 fate un pò il conto.....

guarda il video
Il nostro corpo non è una macchina termica

Sentiamo parlare tantissimo di diete e di calcolo delle calorie ma adesso cominciamo a renderci conto che l’uso della caloria come unità energetica per l’organismo tende a ridurre   il corpo umano a una macchina termica;e questa analogia sembra contenere non pochi elementi di debolezza. Noi immaginiamo di ingrassare quando abbiamo troppe calorie, troppa energia per potere essere smaltita. Invece sarebbe interessante riflettere sul dato che ingrassiamo per non dare sufficiente energia a quei processi metabolici necessari allo smaltimento dei prodotti del catabolismo... continua

"Memoria dell'acqua e Omeopatia" Montagnier riprende gli studi di Benveniste

          Luc Montagnier                                       Jacques Benveniste

"... Prendiamo l'esempio delle grandi diluizioni: secondo l'Omeopatia quando diluiamo molto una molecola alla fine essa sparisce ma mantiene la sua efficacia biologica. Molti sostengono che ciò non sia possibile, io, invece, credo di sì..."

    Luc Montagnier    

il selenio contro il cancro

 

Esistono prove sempre più numerose della funzione protettiva del selenio contro alcune forme di cancro (per esempio, seno, colon e polmoni). Dapprima gli studi avevano confermato la teoria secondo cui un calo nei livelli di selenio era associato ad un maggior rischio di cancro.

continua

il corpo e la scienza

Le ragioni del corpo e quelle della scienza (ufficiale)

 

 “non può essere la scienza a rendere  conto  della più profonda soggettività dell’uomo poiché l’uomo stesso non è riducibile ad un’esperienza della scienza”

 

Nella novella intitolata “La morte di Ivan Illic”, Tolstoj racconta la storia di un uomo che giunto al vertice della propria carriera, al culmine della propria vita, piena di successi e di soddisfazioni, viene colpito da una malattia tanto misteriosa quanto inesorabile. D’un tratto tutto ciò che era stato per lui consueto e familiare gli  appare incomprensibile ed estraneo, tutta la sua vita, una vita “sbagliata”. Si rende conto che l’idea di non aver vissuto la propria esistenza come avrebbe dovuto poteva essere la verità: il suo lavoro, la sua famiglia, i suoi interessi sociali e professionali, tutto ciò poteva essere sbagliato. “Tentò di organizzarne, di fronte a se stesso, una difesa: e all’improvviso avvertì tutta la debolezza di quello che difendeva. Non c’era niente da difendere.” Tutte le figure a lui familiari: il cameriere, poi la moglie, la figlia, il dottore, ogni loro movimento, ogni loro parola non faceva che confermare la tremenda verità che gli si era rivelata in una notte. In loro egli vedeva se stesso, tutto ciò di cui aveva vissuto, e vedeva chiaramente che tutto ciò era sbagliato, era un orribile enorme imbroglio, …che nascondeva la vita e la morte”.  continua

 
ISTINTO MATERNO E MATERNITA'

"ISTINTO MATERNO E MATERNITÀ' : ALCUNI ASPETTI PSICOLOGICI"
a cura di  Alessandro Pumo

La maternità si propone come evento culturale tipicamente umano. In quanto tale essa ha riferimenti propri alla storia del soggetto e al suo vissuto.
Il modo come nelle fasi infantili più precoci la bambina "elabora" il suo istinto materno primario relazionandolo ai rapporti affettivi con le figure genitoriali sarà di grande importanza per l'integrazione armonica, durante le varie fasi delle sviluppo , della sessualità e delle proprie attitudini materno-affettive.
La possibilità di blocchi evolutivi nelle diverse fasi rende comprensibili alcuni fenomeni patologici o alcune situazioni puramente abnormi di questo delicato e complesso aspetto della vita femminile.
Sebbene non chiediamo ad un farmaco, pur se omeopatico, di entrare nel merito di un vissuto, tuttavia la nostra terapia si presenta, in quest'ambito, come l'approccio elettivo, non solo perché l'analisi della varie "tipologie sensibili " ci permette di meglio comprendere le dinamiche più profonde del paziente, ma per l'attitudine di ascolto e comprensione insita nella nostra metodologia.

clicca per continuare

DALLE TEORIE SISTEMICHE AL PRINCIPIO DI SIMILITUDINE

… nei contorni dove frattali e attrattori si disputano il  primato della regola formale, rischiano di perdersi il contenuto e il territorio dell’esperienza vissuta. La coscienza, la soggettività si riduce a mero prodotto dell’ordine linguistico e simbolico che la supportano e l’individuo si perde nelle leggi strutturali che lo determinano interamente. Alla matematica della quantità si sostituisce la matematica della complessità ma ben lontana dal risolversi sembra la distanza tra la scienza e la vita. “In ogni caso la matematica che entra nella vita e vuole dirigerne il corso ricorda l’antica forza obbligante delle etiche più severe; la sua stringenza non è solo rigore ma l’ascolto prestato all’appello dell’inanimato, al dissolvimento. Tutto ciò che è divenuto o, nei vecchi termini della filosofia della vita, tutto ciò che è morto diventa numero… Dei numeri, ecco ciò che resta.”(99)
                                                                                                                            

                                                                     tratto da "Il destino del corpo"
                                                                     di Alessandro Pumo Ed IPSA 2002

 clicca per continuare

narcisismo e anoressia
Narcisismo e anoressia  nel tempo della realtà virtuale
(Il DSM cancella in narcisismo)
Nel 2013 sarà pubblicato il manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (Dsm V, a cura dell'American Psychiatric Association), la massima espressione della psichiatria internazionale, in cui, tra gli altri, verrà cancellato il disturbo narcisistico della personalità. Eppure il narcisismo patologico non solo sembra l’espressione a volte più drammatica delle contraddizioni culturali che attraversano la nostra epoca  ma  può  avere ripercussioni estremamente significative nelle relazioni familiari.

 

Informazione e materia ci appaiono, come termini dalla proporzionalità inversa: quando l'informazione comincia ad essere il referente della nostra conoscenza, la "fluidificazione" della materia è un processo ormai avviato: Già Mumford, negli anni '60, aveva intuito alcune caratteristiche nuove del mondo degli oggetti: "...forza, velocità, movimento, standardizzazione, produzione di massa, quantificazione, precisione, uniformità, regolarità, controllo...". Manzini, negli anni più recenti, con illuminante perspicacia, analizza l'oggetto come entità puramente riducibile alla sua componente comunicativo-informazionale: l'oggetto-segno, mero supporto delle informazioni e dei messaggi che esso invia. Una delle sue caratteristiche fondamentali sarà la sua dematerializzazione.   

clicca qui per continuare

Corso di Omeopatia e Nedicina Naturale

CORSO TRIENNALE

DI MEDICINA OMEOPATICA

E TERAPIE NATURALI


leggi per informazioni

screening e cancro al seno

...Secondo i dati di questa revisione un cancro ogni tre scoperto dallo screening mammografico non sarebbe mai diventato clinicamente manifesto e non avrebbe mai portato al decesso: si tratta di una sovradiagnosi che comporta, ovviamente, trattamenti inutili e costi per esami di follow-up non necessari. Senza contare i risvolti psicologici che una diagnosi di cancro comporta per tutta la vita.

continua

 

petizione per l'artico

 

 Dopo giorni di navigazione nel Mare di Barents, l'Arctic Sunrise, la nave rompighiaccio di Greenpeace, è arrivata a destinazione. Siamo qua per testimoniare quello che sta succedendo: questa piattaforma, di proprietà di Gazprom, potrebbe essere la prima di una lunga e pericolosa serie.

guarda il video

 

 

Valeria Golino Testimonial di Green Peace

 

Valeria Golino scende in campo con Greenpeace per la campagna «The Fashion Duel» che sollecita il mondo dell'alta moda a prendere un impegno per proteggere le foreste e non intossicare il pianeta.

guarda il video

La storia delle cose

Annie Leonard ci spiega qual'è il problema della corsa al consumismo iniziata negli anni 50. L'uso e lo smaltimento di tutte le cose, nella nostra vita, ha un enorme impatto, ma la maggior parte di questo ciclo è nascosto alla nostra vista.


guarda il video
cucina vegetariana

alcune ricette di cucina vegetariana

 

guarda il video
Hawken e la moltitudine inarrestabile del cambiamento

"...noi sappiamo dove si trova la salvezza... lo sappiamo dall'ecologia. La salvezza si trova nella diversita"

guarda il video

Il prof. Alfio Furnari sull'Agricoltura Biologica

.

Il prof. Alfio Furnari  già docente alla Facoltà di Agraria dell'Università di Catania, uno dei pionieri ed esponente chiave dell'Agricoltura Biologica in Sicilia in un brano  della  sua conferenza tenuta presso l'Associazione Vivencia a Catania il 13 gennaio 2013                 "...Questo uso dissennato di prodotti chimici per la massimizzazione delle produzioni agricole determina una serie di conseguenze negative sull'equilibrio ambientale. Pensate alle serre che con l'uso intensivo di pesticidi, antiparassitari e concimi contaminano le falde acquifere, danneggiano la salute dei lavoratori agricoli e alterano in maniera significativa gli equilibri ambientali... che cosa si propone l'agricoltura biologica..."


guarda il video
Pericolosità delle onde elettromagnetiche
dieta alcalina

Le conseguenze di una dieta acida

Alimentazione sbagliata ma anche a farmaci, stress, fumo, alcool, disidratazione o a una vita troppo sedentaria determinano un acidificazione dei liquidi organici. Quando c’è acidità significa che vi è un eccessiva presenza di ioni idrogeni (Ph sta infatti per Potentia Hidrogeni) all’interno del corpo e questo a lungo andare porta alla comparsa di diversi disturbi....

continua

 

condividi la pagina

 

 

Corso di Yoga

                  “corso di Yoga”
Il modo in cui lo spirito è unito al corpo non può essere compreso dall'uomo, e tuttavia in questa unione consiste l'uomo.
 Sant'Agostino

Incontro di apertura 17 settembre 2012 ore 19
A Catania (Largo Bordighera,7)


Lo Yoga può essere praticato da tutti ed è un valido aiuto per migliorare la flessibilità del corpo,  ridurre  l’inquietudine, lo stress, e l’ansia.
Il corso  utilizza  esercizi  facili,  respirazioni  per sciogliere le tensioni, movimenti per tonificare il corpo e  migliorare la postura.
Una costante pratica dona armonia al corpo  ed equilibra la mente.

Il corso verrà condotto da: Natascia Nanni
Esperta in Discipline e Tecniche di Consapevolezza Corporea, Eutonia, Tecniche di Rilassamento e Respirazione, Meditazione, Yoga, Healig Touch. Diplomata in Counselling della Gestalt Psicosociale della S.I.G  “Società Italiana Gestalt”  
Per info:   328 8438222

CURARE LE VENE VARICOSE
L'Omeopatia nei bambini
Omeopatia e diabete
Account Login


Registrazione
Hai dimenticato la Password ?

le domande al medico

infomedicinaomeopatica.it

scrivici per un consulto on line

                consulto on line

link amici

RAO ERBE la natura sulle pendici dell'Etna

 

mal di schiena
Lampedusa 2011 "durante gli sbarchi"

                                                                            

 

    Jrs: il servizio dei Gesuiti per i rifugiati in Italia                                                          la giornata mondiale del rifugiato